I 10 Migliori Amplificatori Hi Fi 2022: Professionali ed Economici

by Gig Master




Quali sono i migliori amplificatori Hi Fi?




Trovare i migliori amplificatori Hi-Fi tra i tanti modelli disponibili oggi sul mercato, non è affatto una cosa banale. Chi è alle prime armi dovrebbe documentarsi almeno un po’ sulle diverse tipologie di amplificatori Hi-Fi disponibili, per poi riuscire a fare una scelta consapevole senza pentimenti futuri. L’amplificatore Hi-Fi è infatti un oggetto destinato a far parte della vita di una persona per un bel po’ di anni, quindi fare un acquisto errato sarebbe di difficile rimedio.

Per aiutarvi in questa scelta, abbiamo stilato la nostra classifica dei migliori amplificatori Hi-Fi in base alle nostra esperienza personale e al grado di soddisfazione di coloro che hanno già acquistato questi prodotti. Per ogni amplificatore Hi-Fi c’è un’analisi dettagliata e una lista dei pro e dei contro. In fondo all’articolo troverete una spiegazione delle caratteristiche che deve avere un buon amplificatore Hi-Fi e di come distinguere un prodotto valido da uno mediocre.






migliori amplificatori hi fi




Quali sono le migliori marche di amplificatori Hi Fi?


1. Rega Elicit-R – Migliore Amplificatore Hi Fi Di Fascia Alta




migliori amplificatori Hi-Fi





Il Rega Elicit-R offre tutto ciò che si può desiderare da un amplificatore di fascia alta. E’, e probabilmente rimarrà ancora per molti anni, il migliore amplificatore Hi-Fi, sia per l’altissima qualità sonora, che per la versatilità che offre. Il Rega Elicit-R è un amplificatore Hi-Fi che dà il meglio di sé con brani dagli arrangiamenti complessi, dove riesce a far esaltare i singoli strumenti in maniera impeccabile. Si riescono a percepire anche dettagli minimi e le dinamiche vengono riprodotte fedelmente, sia per le parti cantate, che per le parti strumentali più impegnative.

L’amplificatore Hi-Fi Rega Elicit-R è dotato di collegamento phono a magnete mobile (MM), così da poter utilizzare facilmente un giradischi senza amplificazione integrata. E’ dotato di 5 ingressi RCA ai quali è possibile collegare lettori CD, lettori DVD, DAC ecc. Questo amplificatore Hi-Fi ha una potenza di 105 Watt per canale, ideale per chi lo vuole usare in stanze di medie e grandi dimensioni.

Il design del Rega Elicit-R è moderno e minimal. Nella parte frontale ha 5 pulsanti e una manopola circondata da 20 LED che si illuminano progressivamente all’aumentare del volume. Il case è in metallo con un finish nero satinato che si abbina bene ad ogni genere di arredo. Questo amplificatore Hi-Fi è inoltre dotato di un telecomando con numerose funzioni, così da poter gestire tutto comodamente dal divano.




Pro
  • Qualità sonora impeccabile
  • Dinamiche eccellenti
  • Ampia connettività
  • Phono
  • Telecomando
Contro
  • Manca DAC
  • Manca l’uscita cuffie












2. Marantz HD-AMP 1



migliori amplificatori Hi-Fi




Il Marantz HD-AMP 1 è un altro tra i migliori amplificatori Hi-Fi che è possibile acquistare. Offre una qualità sonora molto ben bilanciata, che non spinge troppo verso i toni alti e neanche esagera con bassi eccessivamente potenti. Sia le parti cantate, che quelle strumentali di un brano vengono riprodotte con una chiarezza e definizione ai più alti standard.

Questo amplificatore Hi-Fi è dotato di una potenza di uscita di 70 Watt per canale a 4 ohm e di 35 Watt per canale a 8 ohm, con la possibilità di scegliere la soluzione migliore per le proprie casse grazie alla tecnologia HDAM creata proprio da Marantz. Il DAC integrato è in grado di riprodurre i formati FLAC, WAV, ALAC, DSD e AIFF e grazie alla tecnologia MMDF (Musical Digital Filtering) creata dagli ingegneri Marantz è possibile scegliere tra due diversi settaggi. Sono inoltre disponibili 2 ingressi RCA, 2 ingressi digitali ottici, un ingresso coassiale, una presa per collegare un subwoofer e 2 prese USB (una di tipo A e una di tipo B).

Il design dell’amplificatore Hi-Fi Marantz HD-AMP 1 è sicuramente uno dei più accattivanti, con uno stile retrò che non passa inosservato e dà subito la sensazione di un oggetto di valore. Le parti laterali sono in un elegante eco-legno, mentre la parte centrale è in alluminio satinato bianco o nero.




Pro
  • Audio perfettamente bilanciato
  • DAC integrato
  • Ampia connettività
  • Ottimo rapporto qualità-prezzo
  • Telecomando
  • Design elegante
Contro
  • Mancanza di phono










3. Cambridge Audio CXA61




migliori amplificatori Hi-Fi




Il Cambridge Audio CXA61 è senza dubbio uno dei migliori amplificatori Hi-Fi attualmente presenti sul mercato. Dal design solido ed elegante, questo amplificatore Hi-Fi offre una qualità sonora impressionante. Il CXA61 è dotato del nuovo chip DAC ESS Sabre SE9010K2M, che lo rende compatibile con i PCM file da 32-bit/384kHz ed è in grado di riprodurre file DSD 256. E’ presente la connessione Bluetooth per collegare comodamente tutti i dispositivi che abbiamo in casa, senza la necessità di utilizzare cavi.

La potenza di uscita del Cambridge Audio CXA61 è di 60 Watt per ognuno dei due canali. E’ dotato di 4 ingressi RCA, di una presa TOSLINK, di un collegamento USB e di un ingresso da 3,5 mm per le cuffie.

Il Cambridge Audio CXA61 ha un sound molto ben bilanciato, che rimane sempre fedele anche utilizzando casse di marchi diversi o ascoltando generi musicali eterogenei. Questo amplificatore Hi-Fi dà il meglio di sé nella riproduzione di brani con dinamiche accentuate, dove emerge chiaramente la sua superiorità rispetto a tutti gli altri competitor. Ascoltare un brano jazz ricco di dettagli o un pezzo dei Nirvana carico di bassi potenti, sarà un’esperienza catartica e rigenerativa grazie all’amplificatore Hi-Fi Cambridge Audio CXA61.




Pro
  • Qualità sonora impeccabile
  • Audio potente e definito
  • DAC integrato
  • Ampia connettività
  • Bluetooth
  • Telecomando
Contro
  • Mancanza di phono











4. Rega Brio-R





migliori amplificatori hi fi





Il Rega Brio-R merita di rientrare a pieno titolo tra i migliori amplificatori Hi-Fi in commercio. Si tratta di un amplificatore Hi-Fi di fascia media, che però non delude affatto le aspettative anche di audiofili esigenti. Il sound di questo amplificatore Hi-Fi è pieno di sfumature e carico di dettagli, sia nelle parti cantate, che in quelle strumentali. La resa delle dinamiche è ottima quando si ascoltano pezzi jazz ed è altrettanto coinvolgente con brani rock o dance.

L’amplificatore Hi-Fi Rega Brio-R ha una potenza di 50 Watt per canale, che risultano più che sufficienti per riempire una stanza di medie dimensioni. E’ presente l’ingresso phono MM, 4 ingressi RCA, un’uscita per le cuffie e 2 uscite per le registrazioni. Manca il DAC integrato e un’uscita USB, ma per l’ottimo prezzo del Rega Brio-R non si può pretendere di avere tutto. E’ un amplificatore Hi-Fi nato per essere collegato a dispositivi analogici, quindi la mancanza di connessioni digitali è un fatto naturale.

Il Rega Brio-R ha un design sobrio ed elegante, il tutto racchiuso in un piccolo case da circa 5 kg. Rappresenta la scelta ideale per chi è alla ricerca di un sound di alta qualità, corposo e definito per collegare i propri dispositivi analogici.






Pro
  • Sound ricco di sfumature
  • Ottima resa delle dinamiche
  • Ingresso phono
  • Rapporto qualità-prezzo
Contro
  • Mancanza di ingressi digitali












5. Audiolab 6000A – Migliore Amplificatore Hi Fi Di Fascia Media





migliori amplificatori hi fi




L’Audiolab 6000A è un diretto competitor del Rega Brio, in quanto entrambi rientrano tra i migliori amplificatori Hi-Fi di fascia medio-alta. E’ infatti un concentrato di qualità costruttiva e sound cristallino come non se ne trovano. Il cablaggio dell’Audiolab è minimale al fine di preservare al massimo la purezza del suono, eliminando vibrazioni e distorsioni. Grazie a questo amplificatore ogni nota e ogni strumento viene riprodotto con una nitidezza massima, sia che lo si utilizzi in analogico, che in digitale. Ottima la funzione che permette di scegliere tra tre modalità di amplificazione, pre-amp, integrata e power amp. E’ come avere 3 amplificatori in uno.

L’amplificatore Hi-Fi Audiolab 6000A ha un’uscita phono (MM) per collegare un giradischi, 4 uscite RCA, DAC integrato e Bluetooth. La potenza è di 50 Watt per canale a 8 ohm di impedenza, ottima per utilizzare al meglio casse di qualità in ambienti spaziosi. E’ disponibile anche un telecomando con tutte le principali funzioni.

L’Audiolab 6000A ha un aspetto solido ed elegante, sia nella colorazione nera che in quella argentata. Sono presenti 3 manopole sulla parte frontale, una per il volume, una per selezionare le funzioni e un’altra per scegliere il tipo di sorgente. Il peso è di circa 8 kg.





Pro
  • Audio definito e cristallino
  • 3 amplificatori in 1
  • Ingresso phono
  • DAC
  • Bluetooth
  • Telecomando
Contro
  • Niente










6. Denon PMA-800





migliori amplificatori hi fi





Il Denon PMA-800 è tra i migliori amplificatori Hi-Fi di fascia media ed è molto apprezzato per la sua versatilità e per la qualità costruttiva. L’azienda nipponica Denon è da sempre una garanzia in fatto di prodotti audio e anche questa volta non si è voluta smentire. Il PMA-800 offre una componentistica all’avanguardia volta a garantire una riproduzione audio di alto livello e a minimizzare le vibrazioni che possono disturbare l’ascolto.

Il Denon PMA-800 ha una potenza di 85 Watt per canale ad un’impedenza di 4 ohm, che lo rende un amplificatore Hi-Fi indicato per stanze di medie dimensioni. Questo amplificatore ha un phono integrato, 4 ingressi RCA, 1 ingresso coassiale e tre ingressi ottici. E’ inoltre dotato di DAC integrato da 192kHz/24bit per una trasmissione audio digitale di alta qualità. Una caratteristica molto utile del Denon PMA-800 è la possibilità di disattivare le componenti digitali, quando lo si utilizza in analogico. In questo modo le possibili interferenze saranno azzerate e ne guadagnerà ancora di più l’ascolto.

L’amplificatore Hi-Fi Denon PMA-800 è disponibile con un case nero o argento, entrambi dall’aspetto elegante e solido. Il peso è di 7,5 kg ed è dotato di un comodo telecomando.




Pro
  • Qualità costruttiva
  • Audio perfettamente bilanciato
  • Ingresso phono
  • DAC integrato
  • Rapporto qualità-prezzo
  • Telecomando
Contro
  • Mancanza di ingresso USB











7. Marantz PM 6007 – Migliore Amplificatore Hi Fi Entry Level



migliori amplificatori hi fi



Il Marantz PM 6007 è un amplificatore Hi-Fi di fascia economica, che dovrebbe essere acquistato senza indugi da chi cerca un’ottima qualità audio al giusto prezzo. La resa sonora di questo amplificatore è infatti paragonabile a prodotti di fascia più alta, grazie al suo sound corposo, bilanciato e definito.

La potenza del Marantz PM 6007 è di 60 Watt su un’impedenza di 4 ohm e di 45 Watt su un’impedenza di 8 ohm, ideale per ambienti di medie dimensioni. Sono presenti 4 ingressi RCA, un ingresso per le cuffie, uno per il sub-woofer e uno phono. E’ inoltre presente il DAC integrato che comprende due filtri digitali che possono essere selezionati a seconda delle proprie preferenze d’ascolto. Purtroppo non è presente la connessione Bluetooth e neanche una porta USB, ma al prezzo al quale viene offerto questo Marantz si può tranquillamente chiudere un occhio.

Il look del Marantz PM 6007 è quello degli amplificatori tradizionali, con un buon numero di pulsanti nella parte frontale dello chassis. E’ infatti presente una manopola per regolare il volume, un’altra per selezionare le varie funzioni e 3 piccole manopole per l’equalizzazione dei toni alti, medi e bassi. E’ possibile reperire l’amplificatore Marantz PM 6007 in due colorazioni, nera o argentata, entrambe dall’aspetto elegante e retrò. Il peso è di 7 kg.





Pro
  • Qualità audio ottima
  • Ingresso phono
  • DAC integrato
  • Rapporto qualità-prezzo
  • Telecomando
Contro
  • A questo prezzo, niente.













8.Onkyo A-9110S





migliori amplificatori hi fi





L’Onkyo A-9110S è un amplificatore Hi-Fi di fascia economica che ha puntato tutto su un’unica cosa: la qualità del suono. Questo è infatti un amplificatore essenziale in tutto, senza “diavolerie moderne” come Bluetooth, DAC, e collegamenti digitali. E’ un amplificatore che però quando viene accesso fa sprigionare alle casse un sound pulito e definito, senza la minima distorsione. I toni alti, medi e bassi risultano ottimamente bilanciati. Questi ultimi risultano potenti e definiti sia con il volume al massimo che al minimo, grazie alla tecnologia Onkyo Phase Matching Bass Boost, che consente di avere un sound sempre ricco di dettagli.

L’Onkyo A-9110S dispone di 4 collegamenti RCA, un phono (MM e MC), un’uscita per il subwoofer e un’uscita per le cuffie. La potenza di questo amplificatore Hi-Fi è di 55 Watt a 4 ohm, quindi assolutamente adatto ad ambienti di medie dimensioni. E’ inoltre dotato di un comodo telecomando.

Il design dell’amplificatore Hi-Fi Onkyo A-9110S è sobrio e ricorda molto gli storici amplificatori anni ’80 e ’90, caratterizzati da solidità e pochi fronzoli. Ecco, con questo Onkyo avrete proprio un amplificatore di sostanza, dove quello che conta è avere un sound definito e dove ogni singolo strumento viene riprodotto fedelmente, come se ci si trovasse in una sala concerto.






Pro
  • Qualità del suono eccellente
  • Audio ricco di dettagli
  • Ingresso phono
  • Rapporto qualità-prezzo
  • Telecomando
Contro
  • Mancanza di ingressi digitali













9. Yamaha A-S201




migliori amplificatori hi fi





Il Yamaha A-S201 è tra i migliori amplificatore Hi-Fi di fascia economica, molto apprezzato da chi cerca una buona qualità sonora ad un prezzo imbattibile. La Yamaha con questo modello entry-level ha voluto mettere a disposizione la sua enorme esperienza in campo tecnologico, per creare un prodotto che andasse bene ad un pubblico più ampio possibile. La qualità del marchio non è però venuta meno, perché il sound di questo amplificatore Hi-Fi economico è ricco e ha una buona definizione. Gli alti e i medi risaltano più dei bassi, ma c’è un’ottima armonia complessiva grazie al sistema Pure Direct che rende questo amplificatore Yamaha adatto a qualsiasi genere musicale.

Il Yamaha A-S201 è dotato di 5 ingressi RCA, un ingresso phono (MM) per riprodurre i dischi in vinile e un’uscita per le cuffie. La potenza di uscita è di 100 Watt per canale su un’impedenza di 8 ohm, davvero ottima se si pensa al costo irrisorio di questo amplificatore.

Il design è classico, un po’ retrò, con tasti rettangolari a vista, una manopola per il volume e un equalizzatore per i bassi e gli alti. Lo Yamaha A-S201 è inoltre dotato di un comodo telecomando con le principali funzioni. Il peso è di 7 kg.






Pro
  • Audio ben bilanciato
  • Ingresso phono
  • Rapporto qualità-prezzo
  • Telecomando
Contro
  • Mancanza di ingresso USB
  • Mancanza di DAC












10. Denon PMA-600NE





migliori amplificatori hi fi





Il Denon PMA-600NE è tra i migliori amplificatori Hi-Fi per rapporto qualità-prezzo e uno dei più venduti in assoluto. E’ dotato di una qualità audio potente e definita, tipica dei migliori prodotti Denon. Il sound è sempre nitido, sia ad alto, che a basso volume; ne rimarranno piacevolmente colpiti sia gli appassionati di jazz, sia coloro che amano ascoltare pezzi dei Nazareth con il volume al massimo.

Questo amplificatore Hi-Fi Denon ha tutto quello che può servire, sia per quanto riguarda i collegamenti analogici, che quelli digitali. E’ infatti presente un phono (MM) per giradischi, un DAC per i collegamenti digitali, la connessione Bluetooth, 4 prese RCA, un collegamento per subwoofer e una presa per le cuffie. La potenza di uscita è di 70 Watt per canale a 4 ohm di impedenza, perfetti per un utilizzo domestico.

Il Denon PMA-600NE è disponibile in due colorazioni, argento e nera. Entrambe risultano eleganti e di qualità, quindi quale delle due scegliere dipende dai gusti personali e dall’arredamento della stanza. L’aspetto di questo amplificatore nel complesso è solido e sulla parte frontale presenta due manopole, una per il volume e una per selezionare le varie funzioni. Sono inoltre presenti tre manopole più piccole per equalizzare i toni alti, medi e bassi e un selettore per il Bluetooth.





Pro
  • Audio potente e ben definito
  • Ingresso phono
  • DAC
  • Bluetooth
  • Rapporto qualità-prezzo
  • Telecomando
Contro
  • Mancanza di ingresso USB










Come si vede se un amplificatore è buono?


Per essere sicuri di acquistare uno tra i migliori amplificatore Hi-Fi è necessario conoscere almeno un po’ come funziona un amplificatore e quali sono i suoi elementi fondamentali. Come il suo nome suggerisce, l’amplificatore ha il compito di amplificare il segnale audio che gli arriva da una sorgente (giradischi, CD, computer ecc.) e inviarlo alle casse passive, senza alterarne la qualità, ma possibilmente migliorandola. Lo scopo finale è quello di riprodurre il suono proveniente da una sorgente audio, nella maniera più nitida possibile preservando tutte le sfumature originali.

L’amplificatore Hi-Fi dispone di solito di due canali che comunicano con le due casse passive del nostro impianto. La potenza di un amplificatore Hi-Fi di solito espressa in Watt indica la potenza di picco che può raggiungere quel dato amplificatore. Questo valore è poco indicativo della bontà o meno di un prodotto, perché esprime un valore massimo che può essere supportato dall’amplificatore solo per pochi istanti. Un valore più utile per comprendere la qualità di un amplificatore sono i Watt RMS che stanno ad indicare la potenza che l’amplificatore può inviare alle casse in maniera continuativa.

Un altro valore importante da tenere in considerazione quando si vuole comprare un amplificatore Hi-Fi è il suo valore THD (Total Harmonic Distortion). Questo valore sta ad indicare quanta distorsione in più viene generata dall’amplificatore rispetto al segnale audio originale e il suo valore massimo non dovrebbe superare lo 0,09%.

Un altro aspetto fondamentale da tenere in considerazione quando si acquista un amplificatore Hi Fi è il numero di ingressi e collegamenti che possiede. Un amplificatore può avere collegamenti soltanto analogici, digitali e analogici insieme o soltanto digitali. Un amplificatore che offre la più ampia possibilità di collegamenti è la scelta di acquisto che va per la maggiore oggi, anche perché si evita il dover comprare elementi aggiuntivi in futuro. Inutile dire che più un amplificatore è ricco di ingressi, più il prezzo salirà, ma vale la pena sicuramente spendere un po’ di più e avere un prodotto versatile che durerà negli anni.



Quale amplificatore per giradischi?


Se avete in casa un giradischi senza pre-amp integrato che volete utilizzare con delle casse passive, l’amplificatore Hi-Fi che dovrete acquistare sarà uno con l’ingresso phono. Questo tipo di collegamento permette di amplificare il segnale audio proveniente dal giradischi e di farlo arrivare alle casse con la minore distorsione possibile.

Se invece non avete ancora un giradischi per godervi il piacere dell’ascolto di un vinile, date un’occhiata alla nostra guida ai migliori giradischi per trovarne uno che fa al caso vostro.




Qual è un buon amplificatore Hi Fi?


Come abbiamo visto i parametri da tenere in considerazione quando si acquista un amplificatore Hi-Fi sono davvero molti. Secondo la nostra esperienza è utile avere un amplificatore con un buon numero di ingressi analogici e un DAC integrato. Un buon livello di potenza è 45 Watt su un’impedenza di 8 ohm, ma se già avete delle casse passive dovrete prima verificarne i parametri. Il Bluetooth è una funzione in più che è utile avere, ma non è indispensabile che ci sia. Bisogna ricordare che la qualità audio è sempre più bassa quando si usa il Bluetooth rispetto al collegamento via cavo.

Per concludere la nostra guida ai migliori amplificatori Hi Fi non possiamo non prendere in considerazione il prezzo. Ci sono amplificatori Hi-Fi sul mercato che sembrano offrire molte funzioni ad un prezzo basso. Dobbiamo però ricordare che i materiali che costituiscono i componenti interni, i cablaggi, il tipo di alimentatore, sono tutti elementi che, se sono di alta qualità, hanno un costo notevole. Avere un amplificatore Hi-Fi che utilizza componenti fatti con materiali scadenti può voler dire trovarsi poi ad avere distorsioni nel suono riprodotto.

Se non si vuole rischiare tutto questo è consigliabile spendere almeno €300 per un amplificatore entry-level e almeno €700 per un amplificatore di medio livello. Se il proprio budget non consente grandi spese, è preferibile optare per un amplificatore con meno opzioni di collegamento, ma che ci assicuri una componentistica interna di qualità. Ricordiamoci che il fattore più importante da tenere in considerazione è la qualità della riproduzione audio del nostro amplificatore Hi Fi. Quando lo avremo comprato e lo andremo ad accendere per ascoltare la nostra musica preferita, il suono nitido, potente e senza distorsioni ci farà dimenticare in un attimo i sacrifici fatti per comprarlo.



Ora che abbiamo visto tutte le caratteristiche di un buon amplificatore Hi-Fi possiamo passare alla scelta di un paio di casse acustiche. Abbiamo preparato una guida alle migliori casse acustiche sia attive che passive attualmente sul mercato.

potrebbe interessarti

Lascia Un Commento